Il vantaggio di un impianto d’irrigazione fisso interrato, è la distribuzione uniforme dell’acqua su tutta la superficie del giardino. Inoltre con l’applicazione di un centralino automatico è possibile impostare il numero e la durata degli annaffiamenti giornalieri, liberandoci per sempre da qualsiasi azione manuale. Un efficiente impianto di irrigazione potrà senza dubbio costituire un ottimo aiuto per mantenere sane ed in salute le piante del giardino. L'impianto d'irrigazione viene progettato in relazione al giardino. La prima cosa da fare è valutare la giusta collocazione degli irrigatori, dell' ala gocciolante e del pozzetto centrale. Gli irrigatori generalmente in commercio possono bagnare con diverse angolature (90°, 180°, 270°, 360° o a piacere) e vengono preferibilmente posizionati sul perimetro del giardino. Un problema di quasi tutti gli impianti è la pressione dell'acqua. Generalmente una normale linea domestica è sufficiente ad alimentare 5 o 6 irrigatori per volta. Per cui se il giardino richiede più irrigatori si dovranno prevedere diverse zone . E' importante che ogni zona abbia tutti gli irrigatori dello stesso tipo. L'impianto d'irrigazione può essere sia manuale (cioè con apertura dei rubinetti a mano), che automatico (con elettrovalvole). Prima di decidere valutiamo i costi che vogliamo sostenere. Il progetto. Il progetto viene eseguito sul campo e su carta riportando le giuste misure e gli eventuali ostacoli. Particolare attenzione deve essere rivolta alla posizione ed alla distanza degli irrigatori, che è subordinata alla scelta degli stessi. Si comincia il progetto soltanto dopo avere scelto il tipo d’irrigatore più idoneo alle caratteristiche del giardino.

 

Una buona manutenzione è quella che valorizza realmente un giardino

Progetto Natura di Antonino Ceglia via De Rossi,5 Giffoni Valle Piana Sa P.iva 04977830654 - C.C.I.A.A. salerno 411717